Home Page


12 Settembre 2010

 

 


Ancora sotto l’effetto anestetico delle bellissime vacanze appena trascorse, io e Ivan ci prepariamo a passare questa domenica di settembre con gli amici di Scooter Adventure.
Soltanto dopo esserci messi in viaggio, come se fossimo degli inesperti alla nostra prima uscita in scooter, facciamo fuoco sulla meta di oggi e realizziamo di doverci imbattere nella fresca temperatura di montagna quindi, ritornati al garage, cambiamo abbigliamento tecnico indossando gli stivaletti e prendendo i guanti più pesanti… dura rientrare alla normalità dopo un mese di ferie!
In effetti oggi, come da programma, siamo diretti in Val Brembana e precisamente al Passo San Marco a quasi 2000 m. di altitudine, nelle Alpi Orobiche.
Ci incontriamo al primo distributore dopo il casello di Agrate con il resto del gruppo: Alex&Mary, Roberto&Ketty, Walter&Nadia, Renato, Marcello, Salvatore&Anna, Virgilio&Nicole.
E’ bello incontrarsi di nuovo con gli Sadvini, bella gente, ognuno fatto a modo proprio, con pregi e difetti ma tutti in qualche modo speciali e, dopo un mese di vacanze, è ancor più bello rivedersi e continuare a condividere la stessa passione delle due ruote, dei viaggi.
Dopo i saluti e un caffé (per qualcuno due) ci rimettiamo in autostrada: i paesaggi sono completamente diversi da quelli che io e Ivan abbiamo assaporato quest’estate ma, isolata nel mio casco, ho la sensazione di essere ancora in viaggio lontana da casa purtroppo però l’incantesimo si rompe quando i miei occhi incontrano uno dei tanti cartelli turistici “sei in Lombardia” e, ritornata alla realtà, cerco di apprezzare la bellezza e i particolari delle nostre zone.
Non fraintendetemi, lo so bene che il viaggio non si valuta dalla meta, ma cercate di capirmi se semplicemente avrei voluto sognare ancora per un po’ di essere in vacanza!
Usciamo al casello di Dalmine dove incontriamo Giamba&Silvia e proseguiamo lungo la strada provinciale seguendo le indicazioni per la Val Brembana fino a imboccare la salita verso il Passo San Marco che collega appunto la Val Brembana alla Valtellina.
Tappa d’obbligo è a Mezzoldo, ultimo paese prima di arrivare al Passo, e precisamente al rifugio Madonna delle nevi dal quale si gode un bel panorama sulle splendide montagne e sulle lussureggianti pinete; siamo già a 1336 m. s.l.m. e ormai solo 655 m. circa di dislivello ci separano dal Passo.
Dopo una serie di tornanti raggiungiamo la cima del colle più alto della provincia di Bergamo, l’aria è frizzante e, dopo le varie foto ricordo, decidiamo di “accamparci” per il pranzo al sacco che consumiamo in un verdissimo prato attorniati da piccoli ranocchi d’altura delle dimensioni circa di una nocciola.
Cominciamo con l’aperitivo e finiamo con i dolci forse un po’ invidiati dai motociclisti, ciclisti e turisti di passaggio.
Terminato il pranzo, rimontiamo in sella ai nostri mezzi e cominciamo la discesa verso Morbegno incontrando, lungo il ciglio della strada, delle caprette intente a scaldarsi appoggiate al guard-rail di cemento, il loro calorifero. Non mi hanno fatto “ciao” quindi credo che non erano quelle di Heidi!
Raggiunto il paese ci concediamo il caffé e qualche goloso replica il dolce prima di riprendere il nostro giro e dirigerci verso Chiavenna tutti incolonnati dietro Roberto che ha organizzato l’uscita e che oggi con la sua zavorrina Ketty fanno da apripista.
Oggi a Chiavenna c’è la festa dei crotti, la città è animata e anche i parcheggi scarseggiano, le vie del centro sono addobbate di bancarelle di ogni genere dall’hobbistica alla gastronomia (le nostre preferite!) e passeggiando per il centro incontriamo Antonio&Laura che, letto il forum, sono partiti nel primo pomeriggio per passare qualche ora insieme al gruppo.
Prima di rimetterci sulla strada del ritorno verso casa, non possiamo fare a meno di fare qualche assaggio di cibarie tipiche della zona e di grappe dai profumi di montagna.
Felici di aver trascorso questa soleggiata giornata insieme, ci salutiamo dividendoci in piccoli gruppi con destinazioni diverse e dandoci appuntamento alla prossima avventura sulle due ruote!


Federica


 

 

 

 

 

Le Foto