Home Page


22 marzo 2009

 

 

 


Ore 10 di mattina, ritrovo dei partecipanti al distributore vicino all’ingresso dell’autostrada di Busto Arsizio. Giornata tersa ma freddina. Come nuovi iscritti eravamo emozionati dall’incontrare nuova gente. Li abbiamo conosciuto IVAN e FEDERICA, CLOD e MAURA, e PAOLINO, mentre con SERGIO e SILVANA ci conoscevamo già da qualche mese. Terminate le presentazioni ci siamo messi in sella dei nostri “cavalli” e via verso la meta. Dopo una scorazzata in autostrada, abbiamo costeggiato il lago fino ad arrivare a Baveno. Ad attenderci c’erano SHREK e la simpaticissima FIONA, con una carica di humor incredibile in compagnia di ANDREA e VANIA. Sgranchite le gambe siamo risaliti in sella, sempre costeggiano il lago ad andatura anti autovelox siamo arrivati a Canobbio. Ad attenderci c’era un bel venticello molto frizzantino ma grazie alla buona compagnia simpatica del gruppo non ci infastidiva più di tanto. Avremmo voluto visitare il mercatino ma le circostanze ci hanno trascinato alla ricerca di un posticino al calduccio. Abbiamo trovato un bar che servivano panini caldi, era praticamente vuoto e quando il gestore ha visto una compagnia di 13 persone ha mostrato tutta la sua dentiera. In una saletta con tanti quadri colorati di gnomi e una mostra di bottiglie di vino …vuote, ha raggruppato i tavolini sparsi per formare un’unica tavolata. Abbiamo ordinato da bere, delle focacce e dei panini. A servirci una cameriera “molto in carne a vista” però simpatica. Per prima ha servito alla simpatica Fiona, una squisita focaccia all’affumichè ; forse lo chef stava ascoltando musica e non ha curato il tostapane, fattostà che prima che la suddetta focaccia arrivasse in tavola, sospettavamo qualche cosa. Dopo alcuni apprezzamenti di Fiona a riguardo, abbiamo capito che lo chef non curava la focaccia non perché sentiva la musica ma perché di nascosto metteva fuori la testa dalla cucina per scattarci la foto di gruppo. Un tipo anche lui simpatico, una bandana in testa a mo di pirata dei caraibi, quando gli abbiamo chiesto se voleva scattarci qualche altra foto, si è messo sopra una scaletta per meglio inquadrare. Noi, tutti col sorriso a 100 denti aspettavamo la luce del flash che non arrivava mai. Ad un certo punto il pirata si è messo a sceccherare la macchina fotografica con vistoso sorriso di circostanza. Abbiamo capito che serviva per far si che la batteria facesse bene contatto, in effetti dopo un po’ abbiamo assistito al lampo del flash. Al termine del pasto, dopo la promessa che la cameriera e lo chef avrebbero visitato il nostro sito con le foto, siamo ripartiti. Lasciata la Svizzera, abbiamo raggiunto ALEX e MARY che ci stavano aspettando in riva al lago per unirsi al gruppo. Ivan ci ha portato in una stradina di montagna impervia, stretta e piena di curve. Li abbiamo messo alla prova i nostri mezzi e i piloti. Abbiamo raggiunto a Casalzuigno la casa museo Villa della Porta Bozzolo, dove era in atto una mostra di camelie. Alle 18 circa al termine della visita e della giornata ci siamo salutati dandoci appuntamento alle prossime uscite con la favolosa gente di Scooter Adventure.

 

Adriano e Assunta
 

 

 

 

 

Le Foto